Grow box per coltivazione indoor a rischio controlli

Le grow box per la coltivazione indoor della marijuana è sempre più a rischio e soggetta ai controlli. Tra le curiosità più diffuse, quella più comune è per come riuscirebbero le forze dell’ordine a rintracciare queste scatole chiuse e soprattutto all’interno del proprio domicilio.

Sempre più gente preferisce allestire una grow box all’interno del proprio appartamento e montarne una faidate grazie al semplice fatto che sono economiche. Spesso il loro prezzo si aggira attorno ai 200€, ma con una buona ricerca si potrebbero recapitare anche a 10€.

Come fanno i carabinieri a trovare le grow box per coltivazione indoor

Le grow box per coltivazione indoor in Italia sono illegali. Sempre più gente cerca questo metodo economico, per far crescere le loro piantine di marijuana con sistemi di illuminazione e kit, che gli consentirebbero di ottenere profitti elevati a basso investimento e senza entrare in organizzazioni criminali.

Negli ultimi tempi, le forze dell’ordine avrebbero migliorato il loro monitoraggio grazie al rincaro sulle bollette della luce domestica. Ad aumentare drasticamente il prezzo sull’utenza dell’energia elettrica sarebbero gli stessi kit di illuminazione.

Ultimi casi di arresto per grow box in casa in Campania

Gli ultimi casi di arresto sono stati in Campania, precisamente a Pianura, provincia di Napoli. Una coppia di 38 anni (Fabrizio Papa e Rosaria Di Vicino) è stata portata in carcere dopo che i militari scovarono presso il loro appartamento:

  • 18 Piante;
  • Kit di illuminazione
  • Impianto di irrigazione e ventilazione
  • 4 Confezioni di marijuana; 
  • 10 grammi di mannite.

Sul comò della loro stanza da letto, c’erano banconote cash da 1.500€ e due pezzi da 50falsi. Non di meno, attorno all’area in cui vi era la grow box per la coltivazione indoor era presente un impianto di videosorveglianza illecito, per monitorare l’area incriminata.

Qualche giorno antecedente a quest’ultimo accaduto, sempre a Pianura (Napoli) un uomo venne arrestato per violenza domestica e gli stessi militari trovarono una grow box allestita artigianalmente costituita da lampade e teli

Sempre all’interno della sua abitazione, l’uomo deteneva 2 semi e piantine, 528 grammi di marijuana, 2 bilancini per pesare la droga e un bel po’ bustine di cellophane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *