Come pulire un bong in vetro la prima volta

Ti stai chiedendo come pulire un bong in vetro e quante volte andrebbe fatto? Siamo qui per chiarirti ogni dubbio e per mostrarti passo dopo passo, come poter tornare a fumare sentendo quell’aroma che ormai sarà perduto.

Il nostro consiglio è di pulire la tua pipa ad acqua ogni qualvolta la utilizzi, ma se non dovessi proprio farcela, non far superare oltre i due giorni. Viceversa consentiresti al fumo di rendere sempre più appiccicoso e sudicio il tuo bong in vetro.

Come pulire un bong in vetro sudicio e pieno di catrame

La prima volta non si scorda mai, e te lo assicuriamo: neppure come pulire un bong in vetro. Prima di mostrarti la procedura completa, ti vorremmo premettere che quest’ultima potrebbe essere ovviata solamente se dopo ogni utilizzo, lo svuotate e pulite.

Acqua bollente per 3 minuti

Regola la temperatura dell’acqua piuttosto calda (meglio se bollente) e lascia pulire il tuo bong in vetro fino a 3 minuti circa. Ogni pipa è un prodotto a sé stante e di qualità differente, a tal proposito assicurati che sia in grado di sopportare i gradi senza che si rompa.

A questa procedura (sempre sul fondo della pipa) aggiungi un po’ di succo di limone. Insieme all’acqua ti aiuterà a rimuovere il calcare e far sì che il tuo filtro torni pulito e come nuovo.

Prima di poter utilizzare nuovamente il bong in vetro per fumare marijuana, quello che non dovrai sottovalutare è di pulire e risciacquare con acqua calda e lasciare che la pipa si asciughi definitivamente, meglio se all’aria aperta.

Rimuovere l’odore sgradevole dopo pulizia della pipa ad acqua

Dopo aver capito come pulire un bong in vetro o narghilè che sia, ti potresti accorgere di un odore sgradevole che appunto, ti fare venire quasi voglia di smettere di fumare maria. Ma come si può rimuovere?

La soluzione per eccellenza è l’uso dell’aceto. Ti basteranno un paio di risciacqui e qualsiasi puzza tu abbia sentito, sarà come se non fosse mai esistita.

Prodotti da NON utilizzare per pulire correttamente il bong

In rete troverai tantissime guidate che ti sponsorizzano prodotti chimici per pulire il tuo bong in vetro, ma sei sicuro che sia la scelta migliore anziché ricorrere ai metodi naturali che ti abbiamo elencato in questa guida?

Prodotti da non usare per pulire la pipa in ordine di priorità

  • Alcool: quella bottiglietta rosa, che si usa in casa per pulire? Dimenticala. Non solo perché vi è un eccesso di additivi chimici, bensì c’è il rischia che possa arrecare danni ai polmoni.
  • Alcool Isopropilico: sicuramente efficace e facilmente reperibile online (di colore bianco). Purtroppo però, non ti suggeriamo il suo utilizzo proprio perché è un agente chimico altamente pericoloso e molto forte.
  • Sale grosso: altrettanto sconsigliato per pulire la pipa, perché potrebbe provocare dei piccoli gravi nel bong in vetro. Immagina di ritrovarti questi danni in una pipa da oltre 400€.

Hai altri dubbi o domande su come pulire il tuo bong in vetro, narghilè o pipa che sia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *