Fertilizzanti Cannabis: la corretta nutrizione della canapa

Quando si coltiva la cannabis sia in casa che outdoor uno degli aspetti che non deve essere sottovalutato per nessuna ragione è l’alimentazione della pianta.

Da essa, infatti, dipende quasi esclusivamente la riuscita della coltivazione della canapa in maniera artigianale.

A questo scopo, in commercio è facile trovare molti fertilizzanti, ma non tutti svolgono un lavoro esemplare, sopratutto per una pianta delicata come quella della canapa, che anche se di facile coltivazione, ha bisogno di essere curata al massimo per avere una resa eccellente.

Controlliamo il Ph dell’acqua per una Cannabis di qualità

Il ph dell’acqua nel momento della coltivazione è fondamentale e basilare se vogliamo una coltivazione di qualità e senza grossi problemi.

In questa guida vi spieghiamo meglio come funziona il Ph e quali livelli deve avere la soluzione che usiamo per idratare la nostra coltivazione.
Ricordatevi sempre di misurare il Ph e mantenerlo sotto controllo costantemente il livello quando inseriamo il fertilizzante nella nostra cannabis.

Ulikey PH Tester Misuratore Digitale, Misuratore PH Digitale Gamma 0.00-14.00 Penna PH, Portatile PH...
  • Questo stile penna pH-metro digitale è uno strumento ideale. Questo penna pH-metro digitale è uno strumento ideale per ogni acquario, piscine, l'industria della pesca, laboratori scolastici, food e...
Abafia Tester del Suolo, 4 in 1 Misuratore di PH del Terreno umidità, PH, Luce Solare,...
  • Kit di tester per terreno vegetale 4-IN-1: test dell'umidità del suolo (5 livelli), valore PH (da 3,5 a 9,0,12 livelli), intensità della luce solare (9 livelli) e temperatura (da -9 ° C a 50 ° C;...

Fertilizzante per cannabis, cosa serve alla pianta per crescere

Lo sbaglio che un principiante può facilmente commettere è quello di acquistare  fertilizzanti per cannabis che si rivelano inutili. Come è noto, gli elementi imprescindibili per far cresce una pianta, qualsiasi essa sia, si trovano in natura e sono: terreno, acqua, luce ed aria, eppure spesso non bastano. Ragion per cui è necessario optare per dei concimi, onde evitare qualche delusione in fase di raccolto.

I componenti indispensabili che non dovrebbero mai mancare per far prosperare la nostra piantina di cannabis sono denominati NPK e consistono in: azoto (N),  fosforo (P), potassio (K). Si tratta di sostanze non reperibili in natura e grazie ai concimi apportano maggiore nutrizione alla pianta. In mancanza di questi si può ricorrere a fertilizzati in cui gli stessi principi sono presenti in forma organica.

Occorre però sapersi orientare in un mercato a dir poco complesso e affollato. Sarà opportuno, quindi, conoscere il fabbisogno della pianta, e soprattutto, in quale fase di crescita si trova per poter utilizzare al meglio il fertilizzante per canapa adatto.

Crescita vegetativa della cannabis

La crescita vegetativa è la prima fase del ciclo di vita naturale della pianta. È un periodo abbastanza delicato in cui la piantina avrà bisogno di parecchio azoto e meno nutrimento.

Quindi, non bisogna esagerare con potassio e fosforo. È in questa fase che in base alla varietà di cannabis che si è scelto di coltivare si decide la quantità esatta di fertilizzante per cannabis da utilizzare. L’importate però e sceglierne uno ricco di azoto.  

Doff 75G Ormone Di Radicazione Polvere
  • 75 g di polvere di radice naturale di Doff per tutte le piante commestibili e ornamentali, contiene una fonte naturale di alghe per aumentare drasticamente la loro crescita.Può essere utilizzata in...
Root !T First Feed per Sostenere Le Piante Giovani, 125 ml
  • Contribuisce alla crescita rapida e sana delle radici

Stimolare la radice della cannabis

Questo può essere un problema naturale ma risolvibile molto facilmente con alcuni prodotti che possiamo trovare normalmente anche online.
Lo stimolatore per le radici, va somministrato alla pianta fin quando vedremo la giusta ramificazione nelle radici sottostanti, normalmente la somministrazione va effettuata per circa 2 settimane, senza esagerare.

MADAME GROW ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️ Fertilizzante Concime Organico NPK per Piante,...
  • ✅ ✅Fertilizzante 100% organico e naturale per la piante, senza sostanze chimiche o additivi, a base di semi naturali che stimola in maniera eccessiva la radicazione e la crescita delle vostre...
COMPO BIO Concime Universale per Piante Orticole e da Frutto, Consentito in Agricoltura Biologica, 1...
  • Concime liquido universale completamente naturale, Specifico per piante orticole e da frutto in vaso, in piena terra, da balcone e da terrazzo

Fioritura Cannabis

Durante quest’altra fase, la fioritura della cannabis, è importante non somministrare alla pianta quantità elevate di azoto. Infatti, essa avrà bisogno  soprattutto di fosforo e potassio, l’azoto come abbiamo visto sopra, serve per la sua crescita quando il seme è appena spuntato.

In particolare, si consiglia nelle prime due settimane di fioritura di diminuire l’azoto e aumentare il fosforo e il potassio, in modo da incrementare le dimensioni della pianta.

Ovviamente spetta a voi l’arduo compito di capire il fabbisogno della pianta. Attenzione anche a pulire bene le radici con acqua oppure con appositi prodotti, che però non deturpino il sapore naturale della canapa, sopratutto se siete usi vaporizzare la canapa ad alte temperature.

Questo però andrà fatto solo nell’ultima settimana prima del raccolto, prima non ha molto senso calcolando che si potrà risporcare.

MADAME GROW / Concime Organico Fioritura Cannabis - Nutrienti per la fioritura Jamaican Bloom 28-25...
  • ✅ ✅ PK 28-25, JAMAICAN BLOOM stimola e fa un aumento sovradimensionato della fioritura della pianta di marijuana o di cannabis, migliorando così i risultati. 🔥🔥🔥
BioBizz 500ml Bio-Bloom Liquid
  • Fertilizzante completo concepito per l'utilizzo dalla prima fioritura e comparsa dei frutti, fino al raccolto

L’importanza del calcio nella coltivazione di canapa

Il calcio è una componente fondamentale per avere un raccolto prosperoso e di alta qualità olfattiva.

Attenzione però a non esagerare, un elevato valore di calcio può compromettere tutto il raccolto di canapa in maniera irreparabile.

Tuttavia, si tratta di conseguenze evitabili, basta agire in maniera razionale con un‘attenta analisi sulla quantità di fertilizzante da somministrare alla pianta. Cerchiamo di capire quali sono i segnali di una carenza di calcio:

  • Presenza di macchie nelle foglie di colore giallo o marrone;
  • Foglie che assumo una forma irregolare o curva.

In presenza di fenomeni di questo tipo su una o più piante, vuol dire che ci troviamo dinanzi a una carenza di calcio e occorre quindi un’integrazione di questo elemento. La cosa migliore da fare per evitare ulteriori danni è aggiungere del magnesio nell’acqua che, di solito, si usa per annaffiare la pianta. Diversamente si può optare per del fertilizzante di nitrato di calcio.

e tu hai qualche consiglio da darci sull’uso dei fertilizzanti nella coltivazione della cannabis?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *